loading 0%
info@weekendinliguria.it

Storia della Liguria

Storia della Liguria

La Liguria, la terza più piccola delle regioni d’Italia, al confine con il Mar Ligure, nella parte nord-occidentale del paese. Comprende le province di Genova, Imperia, La Spezia e Savona.

A forma di mezzaluna che si estende dalla foce del fiume Roia a quella del Magra e dalla frontiera francese alla Toscana, la Liguria è dominata dalle Alpi Marittime fino al Passo Cadibona e dall’Appennino Ligure ad est di quel punto. La stretta e frastagliata costa frastagliata, la riviera italiana, è abitualmente divisa in una parte occidentale, la riviera di Ponente e una parte orientale, la riviera di Levante, il punto di divisione è l’apice dell’arco ligure a Voltri, vicino a Genova. La maggior parte della popolazione è concentrata in questa zona costiera.

La regione, che prese il nome dai Liguri, i suoi abitanti pre-romani, passò sotto il dominio di Roma nel I secolo a.C. Dopo una breve dominazione longobarda e franca, la città di Genova iniziò a emergere come potenza trainante già dall’XI secolo. Nel 1400 la città aveva acquisito il controllo dell’intera regione e divenne una delle principali potenze marittime e commerciali d’Europa. Nonostante numerosi conflitti con i suoi concorrenti, in particolare Venezia, Genova rimase indipendente fino al 1796, quando fu conquistata da Napoleone Bonaparte per la Francia. Il Congresso di Vienna (1815) diede la Liguria al regno Piemonte-Sardegna. La Liguria ebbe un ruolo di primo piano nel Risorgimento (movimento per l’indipendenza italiana) e contribuì in modo significativo all’unione dell’Italia nel 1860. Genova divenne il principale porto della nuova Italia unificata, rivaleggiando con Marsiglia in Francia.

A causa del riparo dai venti invernali offerti dalle montagne, la Liguria è particolarmente favorita nella coltivazione di ortaggi precoci, fiori (specialmente nella parte occidentale), olive e uva da vino, e il suo clima mite attira un attivo commercio turistico nelle numerose località costiere.

Le industrie sono concentrate a Genova e dintorni (capoluogo di provincia e provincia), a Savona e lungo le rive del Golfo della Spezia. A Genova e La Spezia sono i principali cantieri navali italiani; La Spezia è la principale base navale italiana e Savona è un importante centro dell’industria siderurgica italiana. Anche le industrie chimiche, tessili e alimentari sono importanti. Area 2.092 miglia quadrate (5.418 km quadrati). Pop. (1991) 1.701.788; (2000 est.) 1.625.870.

By : admin Date : June 8, 2020 Category : Weekend In Liguria Comments :

Prenota con noi oggi e risparmia fino al 60% su hotel e voli in tutto il mondo.
CERCA ORA